Nastri a barre

I nastri a barre sono normalmente composti come segue:

I nastri a barre vengono vulcanizzati senza fine e sono sovrapposti nella giunzione oppure dotati di chiusure.

Le parti d’acciaio rotonde vengono appiattite da ambo i lati e vengono forate alle estremità. Rivetti e piastrine rivettate vengono inseriti tra i denti della cinghia. Nell’ulteriore processo le barre vengono rivettate automaticamente con le cinghie di gomma.

Le barre possono essere gommate per proteggere i prodotti della raccolta (capitolo barre) oppure rivestite (tubo) – capitolo rivestimenti delle barre.

Per il trasporto dei prodotti della raccolta possono essere utilizzati nastri elevatori oppure nastri a trazione con profili per facchini (capitolo facchini).

Tutti i nastri a barre sono prodotti su richiesta del cliente in ogni larghezza e lunghezza. Possiamo offrirvi a tale riguardo diverse divisioni del nastro, tipo e larghezza di cinghia e diametro delle barre, visibili nelle tabelle di questo catalogo.

Inoltre sono disponibili le seguenti tipologie di nastri a barre:

  • nastro a riccio
  • nastro a barre twin
  • nastro a barre di GFK oppure di acciaio inossidabile
  • nastro a rete quadrata
  • nastro di assortimento
    (ulteriori informazioni a riguardo nel capitolo barre)

Tecnica Agraria catalogo

Download (PDF, 39 MB)